Cerca English (United States)  Italiano (Italia) Deutsch (Deutschland)  Español (España) Čeština (Česká Republika)
lunedì 20 maggio 2019 ..:: programma 54 ::..   Login
Programma 2017 - 2018

54° CINEFORUM DI OMEGNA,

 

in collaborazione con

 

CINEMA SOCIALE, SOCIETÀ OPERAIA DI MUTUO SOCCORSO,

 

REGIONE PIEMONTE, AIACE, AGIS.

 
 

 

 

 

Un nuovo giro del mondo e del cinema in 27 film.

 


 

PATERSON è poeta, autista di bus e vive a Paterson, New Jersey. Laura ama il bianco e il nero. Il cagnone è Marvin. Film stupendo: come vivere bene.

 

L'ECCEZIONE ALLA REGOLA. Hollywood, 1958. Un’aspirante attrice religiosa e un autista. Warren Beatty, regista e attore, è l’eccentrico milionario Howard Hughes.

 

LA MIA VITA DA ZUCCHINA. Tenerissimo film d’animazione. Zucchina, 9 anni, vive con coetanei orfani. Un’oasi di serenità.

 

Pablo Larraín segue NERUDA, poeta, senatore comunista, donnaiolo, pedinato dalla polizia.

 

Nel Pacifico, il soldato Desmond Doss partecipa alla BATTAGLIA DI HACKSAW RIDGE. Obiettore di coscienza: non porta armi. Codardo o eroe?

 

L’INFANZIA DI UN CAPO. Esordio magnetico. Finita la Grande Guerra. Un bambino viziato e represso. Cosa farà da grande? Bagliori all’orizzonte...

 

IO, DANIEL BLAKE. Solidarietà proletaria e lotta alla burocrazia. Daniel aspetta un sussidio ma è un analfabeta digitale. Chi lo aiuta?

 

L’ALTRO VOLTO DELLA SPERANZA. Aki Kaurismäki – certo! – crede nella speranza. Calore umano e limpida naturalezza. Un profugo siriano clandestino a Helsinki. Chi lo aiuta? Blues & rock.

 

Tairo, domatore di leoni, cerca il MISTER UNIVERSO Arthur Rubin, primo nero a vincere il titolo. Film delicato, girato anche dalle nostre parti.

 

RITRATTO DI FAMIGLIA CON TEMPESTA. Lo scrittore fallito e cialtrone, sua madre, il figlio, la piccola casa e il tifone. Pensiero buddista: “La vita un po’ la si fa, un po’ la si accetta”.

 

IL PIACERE. Un capolavoro di Max Ophuls, da Maupassant. Il ballo. La gita in campagna. L’amore tra pittore e modella. Troppo bello!

 

TANNA viene dalle isole Vanuatu. Da dove?! Uomini e donne della tribù Yakel. Due giovani in quel paradiso terrestre: ma non si devono amare! e il vulcano esplode!

 

Anche in LOVING un uomo bianco e una donna nera non devono amarsi. Usa anni sessanta. Le lotte per i diritti civili e il diritto di amarsi. Storia vera.

 

Giorno della memoria. AGNUS DEI. Storia vera. Polonia, 1945. Guerra finita? La dottoressa francese. La suora. Le sorelle messe incinte dai russi liberatori. Fede, speranza, carità e... santa incoerenza.

 

Il MOSTRO DALLE MILLE TESTE è messicano, ma diffuso nel mondo: malasanità. Sonia disperata, marito malato, nessuno la ascolta, lei cambia strategia. Thriller ospedaliero.

 

LIBERAMI. Da cosa? Dal demonio! Palermo. Padre Cataldo esorcista, anche telefonico. I suoi posseduti pazienti. “Satana! Ti sputo in faccia e ti maledico!” Premiato a Venezia e in tutto il mondo.

 

IL CITTADINO ILLUSTRE. Lo scrittore argentino premio Nobel accetta solo l’invito dei concittadini del pueblo dove è nato. Mal gliene incoglie. Premiato a Venezia e in tutto il mondo.

 

JACKIE è Jacqueline Kennedy, seguita da Pablo Larraín (visto NERUDA?) nei giorni dell’assassinio di John. La donna elegante, forse frivola, diventa un’altra: determinata.

 

UN PADRE, UNA FIGLIA. Così va il mondo, anche in Transilvania. Romeo, medico. Alla figlia serve un voto alto alla maturità per la borsa di studio all’estero. Una raccomandazione a fin di bene?

 

ELLE è Isabelle Huppert: che è figlia di un serial killer; che è dirigente di un’impresa di videogiochi; che tutte le mattine viene posseduta da un uomo mascherato. Gran film scomodo, ironico, anarcoide.

 

LADY MACBETH. Non Shakespeare, ma Leskov, “Una lady Macbeth del distretto di Mtensk” (1865). Inghilterra rurale. Katherine deve sposare un anziano. È ribelle, spietata, feroce tra bestie feroci.

 

INFEDELMENTE TUA del grande Preston Sturges. Il direttore d’orchestra crede che la moglie lo tradisca. Immagina tre soluzioni: Rossini, Wagner, Čajkovskij. Divertimento e ironia. Ah, il cinema classico!

 

LE COSE CHE VERRANNO. Isabelle Huppert insegna filosofia, a Parigi. Vuole “portare i giovani a pensare con le loro teste”. Marito, due figli, una madre fragile, un gatto nero... e il suo mondo viene stravolto.

 

THE VVITCH. Scritto con due VV (o con una W?). Nelle fiabe classiche, streghe e orchi sono i genitori. Le prime colonie americane. Un horror fiabesco e sovrannaturale. Finale coi fiocchi.

 

FILM SORPRESA. Silenzio assoluto.

 

IL CLIENTE. L’Iran tra modernità e tradizione. Film avvolgente. Lei, la moglie aggredita. Lui, il marito mite. Scivolano in una spirale sempre più profonda.

 

CIVILTÀ PERDUTA. L’incredibile storia dell’esploratore Percy Fawcett, scomparso negli anni Venti nella giungla amazzonica, alla ricerca del mitico Eldorado. Sogno, passione, ossessione febbrile.

 

 

 


 

 

Giovedì (ma una volta di mercoledì!), ore 21.00, Cinema Sociale di Omegna.

Età minima: 18 anni.

 

Tessera per 27 film: 50 euri.

Ultra 60 e soci SOMS: 40 euri.

Under 22: 25 euri!

Tre film a scelta: 18 euri.

 

Tessere da Ubik e Quadrifoglio prima dell’inizio della programmazione e al Sociale prima di ogni proiezione.

Premi natalizi il 21 dicembre.

Il Cineforum aderisce alla Federazione Italiana Cineforum.

Schede dei film su www.cineforumomegna.it

 

 


 

Home Page

Calendario delle proiezioni

 

Copyright (c) 2000-2006   Condizioni d'Uso  Dichiarazione per la Privacy
DotNetNuke® is copyright 2002-2019 by DotNetNuke Corporation